“Logos | Festa della Parola” nel segno della “Rivoluzione”

“Logos | Festa della Parola” nel segno della “Rivoluzione”

Dal 12 al 15 Ottobre quattro giorni di editoria indipendente, musica, cinema, arte, teatro, fumetto, quattro giorni di scambi di esperienze, lotte e testimonianze per confrontarsi sulla parola di questa settima edizione di Logos: Rivoluzione. Tra il centenario dell'Ottobre rosso, ai cinquant'anni dalla morte di Che Guevara, passando per il 77 e per la storia di Thomas Sankara

Dal 12 al 15 ottobre, negli spazi del csoa eXSnia, del Parco delle Energie e sulle sponde del Lago che combatte, proveremo ancora una volta a comporre il vocabolario comune del mondo che vogliamo vivere. Quattro giorni di editoria indipendente, musica, cinema, arte, teatro, fumetto,quattro giorni di scambi di esperienze, lotte e testimonianze per confrontarsi sulla parola di questa settima edizione di Logos: Rivoluzione. Tra il centenario dell'Ottobre rosso, ai cinquant'anni dalla morte di Che Guevara, passando per il 77 e per la storia di Thomas Sankara, la settima edizione si ritrova davanti anniversari impegnativi a cui dedica le giornate, riproponendosi di ripercorrerne la storia e indagare ciò che ha permesso le possibilità di cambiamento del reale. Finiremo a parlare delle rivoluzioni di oggi, di ciò che accade in Rojava con Zerocalcare e gli ospiti di una canzone per il Rojava - progetto di una compilation solidale a supporto della ricostruzione di un ospedale a Tall Tamr - e in Catalogna, con un consigliere della CUP e rappresentanti dei collettivi locali. A indagare poi i molteplici aspetti delle condizioni di vita nel quotidiano e alle possibilità di “rivoluzionarle”, dalla scuola al lavoro, dalle tecnologie alla cura di sé, fino alle questioni legate al cibo, saranno con noi ospiti come Marta Fana, Alberto Prunetti, Christian Raimo, Margherita Giacobino eWolf Bukowski.
Winston Smith apre idealmente la sezione artistica con un collage originale ispirato al tema, introducendo le numerose mostre liberamente visitabili per chi si ritroverà a passeggiare per gli spazi di Logos; citiamo, tra le numerose, quelle di Tano D'Amico e Pablo Echaurren, autore quest'anno del manifesto che annuncia la festa.Tra arte, poesia, teatro, fumetto e fotografia, tante espressioni renderanno unica la proposta culturale, a testimonianza di quanto sia viva e interessante la produzione alternativa quando ci siano spazi ad accoglierla. El malo Guevara, di e con Antonio Sinisi e Alessandro Pera e la San Lorenzo Jazz Orchestra, soVERSIva [slam poetico musicale visuale] con Gianfranco Manfredi, Teatroforte, Lo Zoo di Berlino, Marco Philopat, e tanti altri, sono solo alcuni esempi.Programmazione cinematografica d'eccezione quella a cura di FuoriOrario, Officina Multimediale e SCCA - Spazio Comune Cinema Aquila Possibile inoltre partecipare a un imperdibile workshop di fumetto con Angel de la Calle, per approfondire in due giornate l'arte di raccontare storie disegnate, e di linguaggio inclusivo con Noemi Santarella, per imparare a “rivoluzionarci” anche a partire dal linguaggio. Logos si propone come Ecofesta anche quest'anno, con un contenuto di plastica ridotto a zero durante le giornate grazie all'uso di materiali compostabili o riutilizzabili, cucina a km zero e raccolta differenziata negli spazi. Come sempre chi partecipa è soggetto attivo nella costruzione del mondo che vogliamo vivere!

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA