Mollia non rigidus caespes tegat ossa nec illi, terra, gravis fueris

non fuit illa tibi*.

Marziale, Epigr. V, 34

«L’ultima rivoluzione rimasta in sospeso è quella dell’immaginario: dobbiamo essere capaci di immaginare in quale mondo e società vogliamo vivere, e se vogliamo essere cittadini o consumatori. La felicità è un diritto umano.»

Luis Sepulveda, Carlo Petrini, José Mujica. Vivere per qualcosa. Milano: Guanda, 2017

 

*Una zolla morbida raccolga le tenere ossa / e tu, terra, non esserle pesante: ella per te non lo fu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *